Evoluzione umana

Da Wikipedia, l’enciclopedia libera.

1leftarrow blue.svgVoci principali: Homo, Australopithecus.

Evoluzione
CollapsedtreeLabels-simplified.svg
Meccanismi e processi
Adattamento
Deriva genetica
Equilibri punteggiati
Flusso genico
Mutazione
Radiazione adattativa
Selezione artificiale
Selezione ecologica
Selezione naturale
Selezione sessuale
Speciazione
Storia dell’evoluzionismo
Storia del pensiero evoluzionista
Lamarckismo
Charles Darwin
L’origine delle specie
Neodarwinismo
Saltazionismo
Antievoluzionismo
Campi della Biologia evolutiva
Biologia evolutiva dello sviluppo
Cladistica
Evoluzione della vita
Evoluzione molecolare
Evoluzione dei vertebrati
Evoluzione dei dinosauri
Evoluzione degli insetti
Evoluzione degli uccelli
Evoluzione dei mammiferi
Evoluzione dei cetacei
Evoluzione dei primati
Evoluzione umana
Filogenetica
Genetica delle popolazioni
Genetica ecologica
Medicina evoluzionistica
Portale Biologia · V · D · M

Per teoria dell’evoluzione umana, antropogenesi o ominazione, si intende il processo di origine ed evoluzione dell’Homo sapiens come specie distinta e la sua diffusione sulla Terra. In senso tassonomico, riguarda, oltre al genere Homo, tutte le specie dei sette generi della sottotribù degli Hominina, di cui siamo gli unici rappresentanti viventi. Tale studio è interdisciplinare, includendo la fisiologia, la primatologia, l’archeologia, la geologia, la linguistica e la genetica.

Il processo evolutivo, riconosciuto e attestato, ha evidenziato che la famiglia Hominidae si è evoluta da una popolazione di primati stanziatisi nel Rift africano, progenitori comuni agli scimpanzé circa 5-6 milioni di anni fa e che 2,3-2,4 milioni di anni fa il genere Homo si sia differenziato da Australopithecus.

Homo erectus si è poi diffuso in tutto il mondo (fenomeno chiamato Out of Africa I[1]) circa due milioni di anni fa, creando anche delle specie locali, come l’Uomo di Neandertal in Europa. L’uomo anatomicamente moderno ricalca queste orme, avendo avuto sviluppo anch’egli in Africa, circa 200.000 anni fa, e successivamente (50.000 anni fa) anch’esso ugualmente migrato nei vari continenti (Out-of-Africa 2).

Due sono le ipotesi riguardanti questo periodo: o l’uomo moderno ha progressivamente sostituito Homo erectus in Asia e H. neanderthalensis in Europa (vedi la teoria dell’Ipotesi africana); oppure che Homo erectus, lasciata l’Africa 2.000.000 di anni fa, diventò Homo sapiens in diverse parti del mondo[2](teoria detta alternativa multiregionale).

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...