crozza nel paese delle meraviglie

Wikisource-logo.svg Partecipa al concorso per il 13º anniversario di Wikisource, dal 24 novembre all’8 dicembre!
Più rileggi e più probabilità avrai di vincere uno dei premi!

Crozza nel Paese delle Meraviglie

Da Wikipedia, l’enciclopedia libera.
Crozza nel Paese delle Meraviglie
Logo del programma
Paese Italia Italia
Anno 20122016
Genere Intrattenimento
Edizioni 5
Puntate 98
Durata 50 min (st. 1)
70 min (st. 2+)
Ideatore Maurizio Crozza, Andrea Zalone, Francesco Freyrie, Vittorio Grattarola, Alessandro Robecchi, Alessandro Giugliano, Claudio Fois, Luca Restivo
Produttore ITC Movie
Presentatore Maurizio Crozza, con la collaborazione di Andrea Zalone
Regia Massimo Fusi
Musiche Silvano Belfiore Band
Rete LA7
LA7d
Sito web crozza.la7.it

Crozza nel Paese delle Meraviglie è uno spettacolo televisivo di Maurizio Crozza. È basato sul formato inaugurato nel 2011 con Italialand e viene trasmesso in diretta ogni venerdì su LA7 dagli studi di via Mestre a Milano[1].

Lo show si chiuderà nell’autunno 2016 con la quinta stagione, in seguito al passaggio di Maurizio Crozza all’emittente Discovery Communications.

Promozione[modifica | modifica wikitesto]

Il programma fu pubblicizzato a partire dall’11 settembre 2012 con un’imitazione di Antonio Conte[2][3] e successivamente con lo sketch The Ficientis,[4] parodia del programma The Apprentice condotto da Flavio Briatore su Cielo. Il titolo della trasmissione fu ufficializzato il 1º ottobre[5].

L’inizio della seconda stagione è stato annunciato con uno spot in cui Matteo Renzi viene intervistato ad Otto e mezzo.[6] Il ritorno dopo la pausa natalizia è stato promosso con uno spot composto da una serie di primi piani dei vari personaggi[7] e con un video promozionale pubblicato in esclusiva su la Repubblica.it in cui Berlusconi dirige Matteo Renzi nelle prove del suo discorso per chiedere la fiducia al parlamento[8].

L’inizio della terza stagione è stato promosso con un’imitazione di Massimo Ferrero[9] e con una di Carlo Tavecchio[10]. A febbraio, prima della ripresa del programma dopo la pausa, è apparso un altro spot, nel quale Crozza imita Enrico Mentana, direttore del TG LA7.

La quarta stagione è stata pubblicizzata con un’imitazione del sindaco di Roma, Ignazio Marino, e la parodia di una conferenza stampa del premier Matteo Renzi e dei suoi ministri Giuliano Poletti e Pier Carlo Padoan. La quinta stagione è stata pubblicizzata da un’imitazione di Paolo Sorrentino

Produzione[modifica | modifica wikitesto]

Per ideare ogni puntata gli autori leggono molto, cominciano a discutere la mattina presto e proseguono per ore, «alla quinta ora cominciamo a cazzeggiare. E cazzeggiando viene fuori di tutto».[11]

La prima stagione è costata a LA7 14,3 milioni di euro[12]. Questa stagione, complessivamente, ha raggiunto risultati d’ascolto eccellenti, con una media di 2,9 milioni di spettatori e il 10,29% di share, un risultato davvero ottimo rispetto alla media della rete: in alcune puntate è riuscita anche a superare la soglia dei 3 milioni di spettatori, arrivando a un record di 3,6 milioni e il 12% di share nella puntata del 15 marzo 2013, risultati che quasi nessun programma in onda su LA7 è riuscito finora a raggiungere.

La seconda stagione, composta da meno episodi rispetto alla prima, ha subito un calo di circa 500.000 spettatori e poco più di 1 punto di share rispetto alla prima, con una media di circa 2,4 milioni di spettatori e quasi il 9% di share. Complessivamente però i risultati rimangono comunque molto alti, e soprattutto al di sopra della media della rete.

La prima parte della terza stagione, terminata il 12 dicembre 2014, ha subito il calo più vertiginoso di tutte: infatti il programma non è mai riuscito a superare la soglia dei due milioni, attestandosi a circa 1,6 milioni di spettatori di media e il 6,72% di share; solo l’ultima puntata prima della pausa, quella del 12 dicembre è riuscita a sfondare il muro dei 2 milioni di spettatori (2.123.000). Complessivamente, nonostante i risultati ottenuti siano in linea con la media della rete, rispetto alla prima stagione il programma è calato di oltre 1 milione di spettatori.

Imitazioni[modifica | modifica wikitesto]

« La cosa che mi fa arrabbiare di più è sentire mia moglie che imita Crozza… lui mi deve offrire una cena, grazie a me è aumentata la sua popolarità. »
(Antonio Conte, 9 dicembre 2012[13])

Di seguito sono riportati gli sketch in cui Maurizio Crozza ha imitato un particolare personaggio. Per convenzione vengono considerati solo quelli in cui ha indossato un travestimento.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...