Elisabetta II del Regno Unito

Da Wikipedia, l’enciclopedia libera.
Elisabetta II
Elizabeth II in Berlin 2015.JPG

La regina Elisabetta II nel giugno del 2015.

Regina del Regno Unito di Gran Bretagna e Irlanda del Nord e degli altri Reami del Commonwealth
Stemma
In carica dal 6 febbraio 1952(64 anni)
Incoronazione 2 giugno 1953
Predecessore Giorgio VI
Erede Carlo, principe di Galles
Nome completo Elizabeth Alexandra Mary
Trattamento Maestà
Altri titoli Signore di Man
Capo del Commonwealth
Capo Supremo della Chiesa d’Inghilterra
Nascita Mayfair, Londra (Regno Unito), 21 aprile 1926(90 anni)
Casa reale Windsor
Padre Giorgio VI del Regno Unito
Madre Elizabeth Bowes-Lyon
Consorte Filippo di Edimburgo
Figli Carlo, principe di Galles
Anna, principessa reale
Principe Andrea, duca di York
Principe Edoardo, conte di Wessex
Religione Anglicanesimo
Motto Dieu et mon droit
(EN)« I declare before you all, that my whole life, whether it be long or short, shall be devoted to your service and the service of our great imperial family to which we all belong. » (IT)« Io dichiaro davanti a voi tutti che la mia intera vita, sia essa lunga o breve, sarà dedicata al vostro servizio e al servizio della nostra grande famiglia imperiale alla quale tutti apparteniamo. »
(Principessa Elisabetta in visita ufficiale in Sudafrica, 21 aprile 1947)

Elisabetta II (Elizabeth Alexandra Mary; Londra, 21 aprile 1926) è la regina del Regno Unito di Gran Bretagna e Irlanda del Nord.

Figlia maggiore di re Giorgio VI e della regina Elisabetta (alla nascita era la primogenita dei duchi di York[1]), è anche regina diAntigua e Barbuda, Australia, Bahamas, Barbados, Belize, Canada,Grenada, Giamaica, Nuova Zelanda, Papua Nuova Guinea, Saint Kitts e Nevis, Saint Vincent e Grenadine, Isole Salomone, Santa Lucia e Tuvalu.

Elisabetta II è anche capo del Commonwealth[2][3] e governatore supremo della Chiesa d’Inghilterra, comandante in capo delle forze armate e signora dell’Isola di Man. È salita al trono del Regno Unitoil 6 febbraio 1952, alla morte del padre re Giorgio VI[4].

Il suo regno è il più lungo di tutta la storia britannica, avendo superato il 9 settembre 2015 il precedente record detenuto dalla sua trisavola Vittoria di 63 anni, 7 mesi e 2 giorni (pari a 23 226 giorni), ed è il più lungo in assoluto per una regina[5][6].

Circa 125 milioni di persone nel mondo sono suoi sudditi. Il suo regno ha visto 13 primi ministri del Regno Unito e ancor più numerosi primi ministri e governatori degli altri stati membri delCommonwealth delle Nazioni. Per la sua durata, il regno di Elisabetta II è al 44º posto nella classifica dei regni più lunghi della storia. È sposata con Filippo Mountbatten, poi duca di Edimburgo, dal 20 novembre 1947 e ha quattro figli, Carlo, Anna, Andrea edEdoardo.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Gioventù[modifica | modifica wikitesto]

La principessa Elisabetta a 3 anni,1929.

La principessa Elisabetta a 7 anni, dipinta da Philip de László, 1933.

Elisabetta è nata al n. 17 di Bruton Street a Mayfair (Londra)[7] ed è stata battezzata nella cappella privata diBuckingham Palace dall’Arcivescovo di York. Suo padre era il principe Albert(poi re Giorgio VI), figlio secondogenito del re Giorgio V del Regno Unito, e della regina Maria. Sua madre eraElizabeth Bowes-Lyon, duchessa di York, figlia di Claude George Bowes-Lyon, conte di Strathmore and Kinghorne.

Ebbe solo una sorella, Margaret, nata nel 1930 e morta nel 2002. Le venne imposto il nome di sua madre, mentre i suoi due nomi successivi sono quelli rispettivamente della bisnonna paterna, la regina Alessandra di Danimarca e della nonna, la regina Mary. Ebbe un buon rapporto specialmente con ilnonno Giorgio V e le fu dato il merito di averlo sostenuto durante la malattia che lo colpì nel 1929[8].

Come nipote del regnante britannico per la linea di discendenza maschile, aveva il titolo di Her Royal Highness (Sua Altezza Reale), precisamente S.A.R. Principessa Elisabetta di York. Alla nascita era la terza nella linea di successione al trono britannico, preceduta dallo zioEdoardo e dal padre.

Educazione[modifica | modifica wikitesto]

Elisabetta venne educata a casa con la supervisione di sua madre. La sua governante fu Marion Crawford, chiamata affettuosamente “Crawfie”. Studiò storia con C. H. K. Marten, prevosto del collegio di Eton, e le vennero insegnate alcune lingue moderne, come il francese (che parla correntemente)[9], usato soprattutto per le sue visite in Canada e durante la visita in Francia nel 2004, in occasione del centenario dell’Entente cordiale[10].

Erede al trono[modifica | modifica wikitesto]

Quando il padre Giorgio VI divenne re nel 1936 in seguito all’abdicazione dello zio Edoardo VIII[11], Elisabetta divenne erede al trono. Aveva tredici anni quando scoppiò la seconda guerra mondiale. Lei e la sorella minoreMargaret furono evacuate al castello di Windsor. Ci furono dei suggerimenti affinché le principesse venissero mandate in Canada, ma la madre si rifiutò di prenderli in considerazione, dicendo, “Le bambine non potrebbero andarsene senza di me, io non me ne andrei senza il re e il re non se ne andrà in nessun caso”[12]. Nel 1940Elizabeth fece il suo primo annuncio radiofonico, indirizzandolo ad altri bambini che come lei erano stati evacuati[13].

Servizio militare[modifica | modifica wikitesto]

Elisabetta in uniforme dell’Auxiliary Territorial Service, aprile 1945.

Nel 1945 Elisabetta convinse il padre a consentirle di partecipare personalmente allo sforzo per la guerra. Si unì al Servizio Ausiliare Territoriale (Auxiliary Territorial Service) (ATS) dove era conosciuta come N. 230873[14] Secondo Subalterno Elisabetta Windsor, e venne addestrata come autista[15]; fu promossa Comandante onorario junior cinque mesi più tardi[16].

Elisabetta compì la sua prima visita ufficiale oltremare nel 1947, allorché accompagnò i genitori in Sudafrica. Al compimento del suo ventunesimo anno di età durante un discorso radiofonico indirizzato al Commonwealth Britannico e all’Impero Britannico, dichiarò che si sarebbe impegnata a dedicare la propria vita al servizio della gente del Commonwealth e dell’Impero[17].

Matrimonio e maternità[modifica | modifica wikitesto]

Elisabetta è sposata dal 20 novembre 1947 con Filippo[18] che risulta essere un suo cugino di terzo grado: entrambi sono trisnipoti della regina Vittoria e diretti discendenti di Cristiano IX di Danimarca. Filippo inoltre è nipote di re Giorgio I di Grecia, ma prima del matrimonio dovette rinunciare alla pretesa al trono di Grecia, e da allora fu chiamato semplicemente tenente Filippo Mountbatten, sino a quando venne nominato duca di Edimburgo poco prima delle nozze. Questo matrimonio, benché non combinato, era perfettamente adeguato per una donna erede al trono, poiché Filippo era stato educato per i doveri di regnante.

Dopo le nozze i coniugi abitarono a Clarence House, a Londra. Il 14 novembre 1948 vide la luce il loro primo figlio, Carlo (ora Principe del Galles). Diverse settimane prima erano state emesse “lettere patenti” perché i figli della coppia potessero godere di diritti principeschi e reali, ai quali altrimenti non avrebbero avuto diritto ma sarebbero stati considerati solo come figli di un duca. Elisabetta e Filippo hanno avuto quattro figli in tutto. Benché la casata reale si chiami Windsor, è stato decretato per mezzo di un Order-in-Council del 1960 che i discendenti di Elisabetta e Filippo possono portare il cognome personale di Mountbatten-Windsor.
Per i suoi 50 anni di matrimonio (1997) le è stato regalato dai suoi figli e nipoti un cardigan d’oro, diamanti, zaffiri e rubini, del valore di 60.000 sterline, custodito in una stanza non visitabile della torre di Londra.

Cristiano IX di Danimarca Vittoria del Regno Unito
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...