IL NEGOZIETTO

18 IL NEGOZIETTO Spariscono i negozietti, si fanno spazio i supermarket e i doscount. Era bello avere come clienti più assidui bambini. Entrano e vogliono un sacco di cose. Ma le mamme spendono con oculatezza e spesso sento che dicono ai loro figli , che tradotto vuol dire con la paghetta dei nonni…Che scelte fanno? Cercano i prodotti reclamizzati in tv e quando entrano in negozio hanno già le idee chiare, che sono quelle dei loro figli, a loro volta condizionati dai giocattoli visti in tv -E con i libri di scuola? Se si tratta dei primi anni delle elementari, la prenotazione è molto anticipata, già in luglio per intenderci. C’ è infatti un gran desiderio delle mamme di accontentare la curiosità , specie dei remigini. Poi,. man mano i figli crescono, si arriva alle prenotazioni dell’ ultimo momento. E qui un piccolo rimprovero andrebbe fatto ai genitori . E’ bello vedere che c’ è chi ha ancora la voglia di farsi avanti, mentre i commercianti che hanno fatto storia man mano battono in ritirata e al loro posto, ma non sempre, entrano gli extracomunitari. Infatti troppe sono le saracinesche che vengono abbassate senza subentri. Certo il motivo principale è dovuto alla presenza di cinque supermercati, che a Soresina hanno spazzato via tanti piccoli negozi. Eppure c’ è ancora chi rimpiange il rapporto interpersonale con l’ esercente, quando si va a fare la spesa. Specialmente i più anziani, che nei discount sembrano smarrirsi, amano recarsi ancora nel loro tradizionale negozietto, dove una volta si trovava di tutto e ora capita di doversi rassegnare e fare a meno di piccole cose che stentano a trovare e che però sono utili in una casa. E poi c’ è la qualità del prodotto che viene a volte messa in discussione. Insomma Soresina, per antonomasia considerata ” città dei servizi “, ora ha dovuto aggiornarsi anche nel campo commerciale, che rimane, è vero, una delle realtà più fiorenti, ma il suo centro , un tempo ricco di luce e di vita, si è spostato in periferia, dove nella zona commerciale fervono le attività dell’ ultima generazione. E c’ è chi rimpiange la Soresina dei vecchi tempi, quando il pizzicagnolo, il droghiere, il vetraio, il cappellaio e il negozietto piccolo market dove trovavi di tutto, erano il punto di riferimento delle nostre massaie, che comperavano e scambiavano volentieri quattro chiacchiere, che per loro rappresentava magari l’ unica evasione di tutta la giornata…                             Giulio Zignani

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...