GLI EVASORI FISCALI

  • Evasione fiscale: sanzioni e pericoli che incorrono gli evasori

    Aprire un’attività Partita IVA
    Uno dei temi più in voga degli ultimi tempi è senza dubbio quello della famosa lotta contro l’evasione che, arrivata ormai a proporzioni davvero gigantesche, ha dovuto obbligatoriamente destare l’attenzione di tutti i governi, a partire proprio dal nostro neo governo tecnico. È opportuno ricordare che con la formula di “frode fiscale” si intende tutto ciò che concorre a ridurre, o addirittura eliminare, il prelievo fiscale dello Stato sul cittadino.Un male che negli ultimi dieci anni si è esteso a macchia d’olio in tutta l’Europa senza risparmiare la nostra bella Italia.

    Sanzioni frode fiscale: cosa rischiano gli evasori

    Con il Decreto Salva Italia sono tanti e diversi gli ultimi provvedimenti messi in atto per contrastare l’evasione: oltre all’abbassamento della soglia entro cui è possibile effettuare pagamenti in contanti , la manovra Monti presenta dei vantaggi per i cittadini che rendono trasparente il proprio reddito ma inasprisce, al contempo, le sanzioni per chi comunica dati falsi all’amministrazione fiscale.

    Periodo di reclusione per gli evasori

    Con le nuove leggi, coloro che evadono il fisco rischiano di vedersi applicate addosso sanzioni ben più gravi rispetto al passato: ecco che, infatti, per reati di frode fiscale potrebbero addirittura scattare le manette: la possibilità di reclusione arriverebbe fino a un massimale di tre anni dietro le sbarre. Stesse misure anche per gli intermedi finanziari che comunichino dati scorretti riguardanti un qualsiasi proprio cliente. La trasmissione di atti falsi (parzialmente o no) o la consegna di dati e notizie non rispondenti al vero diventano, dunque, un rischio attivo sempre più serio.

    Reati penali

    Non solo i comportamenti illeciti, ma anche i comuni sbagli nella compilazione della dichiarazione dei redditi potranno quindi determinare gravi sanzioni. Sarà contrastata in tutti i suoi aspetti: nell’emissione di fatture false, nei costi inesistenti riportati al fine di usufruire di agevolazioni di imposta o per abbattere il reddito imponibile. In tutti questi casi le sanzioni verteranno sul penale. Per le società risponderanno i responsabili legali. Le sanzioni penali per i reati di frode fiscale riguarderanno anche l’emissione di false fatture: per una falsa fattura, anche solo di un euro, gli evasori rischieranno un periodo dai 6 mesi ai 2 anni di reclusione. Per le fatture false di natura maggiore al tetto di 154.937 euro, il periodo di reclusione previsto potrebbe andare dai 18 mesi ai 6 anni.

    Mancata dichiarazione

    Le sanzioni saranno applicate anche per l’evasione fiscale in veste di mancata presentazione della dichiarazione dei redditi. Se l’imposta evasa fosse superiore ai 77.468 euro, la norma prevederebbe un periodo di reclusione da un anno a tre anni per l’evasore. In caso di mancata presentazione della dichiarazione, il reddito sarà determinato dagli enti preposti al controllo fiscale in base alla ricostruzione della contabilità sulla base della documentazione rinvenuta: le sentenze finora effettuate (questa è la parte divertente) hanno sempre riportato imponibili ben più alti di quelli dichiarati dalle controparti accertate: cosicchè l’evasore vede applicarsi le sanzioni non una, bensì due volte! Tuttavia, con le ultime leggi, tale limite scende a 30 mila euro ;nel caso di dichiarazione infedele, invece, il limite scende a 50 mila euro.

    Pene accessorie

    Le sanzioni accessorie previste per i reati penali di frode fiscale potranno sfociare, nei casi più gravi, nell’interdizione dai pubblici uffici direttivi per un periodo non inferiore a sei mesi e non superiore a tre anni, oppure nell’incapacità di contrattare con la pubblica amministrazione per un periodo non inferiore ad un anno e non superiore a tre anni, o ancora l’interdizione dalle funzioni di rappresentanza e assistenza in materia tributaria.

    Le sanzioni nei casi di frode

    Chi intende aprire un’attività imprenditoriale o commerciale sa benissimo che, per poter operare senza avere problemi futuri, in regola e secondo quanto previsto dalla legge, deve farsi la partita IVA e soprattutto fatture tutto quello che viene acquistato e venduto, evitando di trasmettere dati falsi ed erronei relativi al proprio giro d’affari. Questo tipo di regole potrebbero avere un valore diverso per chi si occupa di transazioni intraeuropee o comunque intra-stati, come nel caso di operazioni di trading on linge. Attenzione dunque anche ai professionisti come i broker in Opzioni Binarie: conviene sempre denunciare le entrate (che fra l’altro hanno una aliquota agevolata) piuttosto che fare finta di niente.

    Sono previste sanzioni salatissime per chi evade il fisco e con le nuove riforme proposte dal Governo Monti i controlli sono vorticosamente aumentati. Inoltre per coloro che dichiarano e fatturano il falso, Monti ha previsto il reato penale.

    Gli stumenti per la lotta

    Per contrastare l’endemico fenomeno dell’evasione fiscale, è nata una nuova strategia, che nasce dall’accordo tra i vari enti, Comuni e Regioni. Si tratta di ReteComuni e si avvale dell’aiuto dell’Agenzia delle Entrate: l’accordo è di reciproco aiuto visto che può capitare che sia il Fisco a chiedere ulteriori accertamenti agli Enti Locali così come gli stessi Enti possono avvalersi per le loro verifiche dei dati dell’Agenzia tributaria.

    Sono previsti inoltre degli incentivi per quelle Regioni che risponderanno in breve tempo alle sollecitazioni dell’Agenzia delle Entrate. E’ lotta aperta quindi per riportare l’Italia in una condizione di normalità e soprattutto di rispetto verso i cittadini onesti.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...