E piantiamola di lì

Ha fatto l’amore. non va a controllo
Rosso in volto, quando già saliva i primi gradini dell’ ingresso all’ ufficio, lo si sentiva gridare ” E piantiamola di lì, capito? Basta, chiudi quella ciabatta “. Lui, il fattorino della mutua, indirizzava queste minacce verbali alla moglie rimasta in casa, dopo un diverbio da cui lui usciva malconcio e cercava di rifarsi, lei assente… Lo sentivano i colleghi, e ormai capivano che era la fine di un discorso che lui, il fattorino, non aveva osato fare al cospetto della terribile moglie. E così nel suo animo, ai grandi mutamenti traumatici che si andavano facendo spazio per poi inserirsi, appena seduto al tavolo di lavoro, nell’ usato assetto istituzionale, s’ arraffava il pensiero dell’orgoglio offeso: ne seguiva la vendetta dei tre gradini e iniziava la nuova giornata. Ma i colleghi lo beccavano. ” Hai colpito di tradimento, come al solito, lontano dalla moglie termini l’ offensiva che non hai saputo fare al suo cospetto. Sei un vigliacco”. Ma già lui era soddisfatto di sè e cominciava ad accennare la canzone ” Come il vento dell’ est si fermerà…”. Tic tac, tic tac: la dattilografa birlina gracchiava i primi tasti, mentre la collega dotata scuoteva il capo dicendo: ” Madonna santissima, picchia adagio quei tasti, mi fai venire il mal di testa “. Inizia comico il lavoro di sportello, allorchè si presenta un’ anziana signora che vuol dire qualcosa che non vorrebbe mai dire, ma lo deve fare per forza, sennò il marito lavoratore perde l’ indennità di malattia. Al “Prego signora” dell ‘ impiegato, lei sbotta: ” Dovrei dire una cosa, ma poi no, non lo dico, perchè ho vergogna”. Dopo tanti incoraggiamenti dello sportellista, lei dice: ” Mio marito non può venire alla visita di controllo perchè, insomma, ecco, questa notte mi ha praticato…ed ora è come uno straccio”. Il medico di controllo prima rampogna poi giustifica.                                        Giulio Zignani

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...