Il lupo non mangia il lupo, l’uomo si.

Nella realtà di oggi occorre ammettere che l’uomo si fa sopraffare dal lupo nel rispetto dell’altro. Ciò avviene ogni volta che imbraccia un arma di guerra, una violenza mortale, la sopraffazione dei potenti sui deboli, torture, ricatti, ma anche quando non si attua la giustizia. C’è chi tenta una rivoluzione culturale opposta alla violenza. Un esempio lo abbiamo in Papa Francesco. Oggi occorre avere fretta nelle riforme comportamentali, in quanto il cambiamento assume sempre più tempi accelerati, in direzione opposta al bene comune. Lungo i vari stadi del suo ciclo di vita ogni persona attraversa epoche e periodi storici diversi. Dopo i duri anni delle due guerre mondiali, l’adolescenza e la giovinezza hanno vissuto un periodo post-bellico non certo edificante.
Il cambiamento della disponibilità dei beni di consumo è visibile a tutti e la globalizzazione culturale e politica, anziché affratellare produce strumenti di divisione anche nella semplice durata nell’arco di tempo della vita media di un uomo moderno. Tutti noi sappiamo di vivere in mondo che cambia, che noi stessi vivremo in mondo diverso e che ciò sarà ancora più vero per i nostri figli. Ma solo la nostra incerta immaginazione può farci intravedere il mondo di domani che comunque sarà diverso, si spera, da quello di oggi e anche da quello che immaginiamo.
Giulio Zignani

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...