Mese: maggio 2012

CONCERTO DI NATALE IN CLAUSURA

7.1.2012 OGGI (DOMENICA 8)CONCERTO DI NATALE IN CLAUSURA Soresina- Oggi pomeriggio alle ore 16, 30 avrà luogo nellaa chiesa della Visitazione del monastero di clausura di via Cairoli il concerto di Natale del 2Coro Caalauce “, sotto la direzione del maestro Massimiliano di Fino, al pianoforte il maestro Damiano Carissoni. L’ ingresso è ad offerta libera e andrà a favore delle suore salesiane. grazie alla generositò del club della lirica “Renata Tebaldi ” di Soresina. Al concerto non ci sarà un’ amatissima monaca, Suor Giuseppina, ” ‘ esterna ” del monastero di clausura, . “Esterna ” in quanto trait d’ union con le persone che quotidinamente vanno dalle visitandine ( così si chiamano le suore del monastero ).Suor Giuseppina era conosciutissima e molto amata per il suo garbo e servizio, umile e quotidiano, sempre pronta a dire una buona parola a chi a lei si rivolgeva o voleva un colloquio con la madre in parlatorio. E’ morta alla casa di riposo di San Bassano, a 76 anni, dove si trovava degente.. Ora le monache rimaste sono dodici e va ricordato che c’è stato chi opportunamente era intervenuto sulla possibilità di proporre alle suore l’acquisto del grande caseggiato di contrada di via Cairoli, di proprietà dei signori Tirelli e Cervi: il famoso convento dei Frati Minori Osservanti soppresso nel 1798. E’ stata una suora soresinese, Suor Gaetana Ferrari,che ne richiedeva l’ acquisto e lo desiderava fin dal 1815. La comunità salesiana si trasferì nel nuovo monastero ai primi di novembre del 1859. La numerosa famiglia visitandina giunta nel caseggiato di contrada Argini e contava sessantatré religiose. Intanto in Italia erano avvenuti fatti clamorosi. Nel febbraio del ’61, a Torino, si era riunito il primo Parlamento Italiano e nel mese di marzo era stato proclamato il regno d’Italia sotto la corona di Vittorio Emanuele II di Savoia. Qualche mese più tardi giunse al monastero della Soresina la notizia dell’improvvisa morte del Conte di Cavour, avvenuta a Torino il 21 giugno dello stesso anno. Le suore offrirono suffragi per la sua anima, ricordando la protezione accordata dal Ministro all’Ordine della Visitazione. Per quanto concerne l’iniziativa del club Tebaldi, va detto che già l’ anno scorso s’ era resoprotagonista di analoga manifestazione per il concerto di Natale, ricevendo la gratitudine delle monache. Ricordiamo, per l’ occasione, che il 2011 è stato ricco di avvenimenti da parte del club presieduto da Luisa Ferrari sia presso il Teatro Sociale che come trasferte. A Soresina, presso il Teatro Sociale, abbiamo assistito all’opera “Tosca” di Giacomo Puccini, organizzata da “BsB opera” con un cast coinvolgente; ottima l’interpretazione di Tosca da parte del soprano Silvia Mapelli che ha commosso il pubblico con la sua “vissi d’arte”.Il maestro Salvo Sgrò ha diretto con maestria l’orchestra Gocce d’Opera composta da 22 elementi. Sono stati apprezzati i coristi del Calauce, diretto dal M. Giampaolo Vassella. La maestra Luisa Ferrari ci ricorda che “i può affermare con siddisfazione che è stata un’ottima rappresentazione. Si coglie l’occasione per ringraziare di cuore la Banca Cremonese che ci ha sostenuto non solo con il contributo, ma ci è stata vicina con incoraggiamento e stima. Con sommo piacere da parte del Club e dei presenti è stata apprezzata la presenza del direttore generale della stessa banca che, al termine della rappresentazione, ha voluto esprimere alla presidente del Club parole lusinghiere. Un ringraziamento va all’amministrazione comunale, al sindaco Giuseppe Monfrini e all’ssessore alla Cultura Rita Bonizzoni. Il mese precedente, ed esattamente il 16 Ottobre, ci siamo divertiti con il concerto “Da Vienna a Napoli” con la compagnia del tenore Ennio Bellini che ha riempito il nostro Teatro di melodie che non tramonteranno mai.Le trasferte ci hanno visto 6 Gennaio al Teatro Manzoni per “La vedova allegra”16 Gennaio al Teatro Ciak di Milano per “Il Trovatore, 23 Gennaio al Teatro Smeraldo di Milano per la nuove Commedia dei Legnanesi, 20 Febbraio al Teatro Ciak di Milano per Madama Butterfly, 27 Marzo al Teatro della Luna per “Happy days”, 22 Maggio al Teatro della Scala per il meraviglioso balletto “Jewels”,8 Luglio al Teatro della Scala per l’opera di Verdi “Attila”.Numerosa la partecipazione alla stagione lirica allestita dal Teatro Ponchielli di Cremona. Per la gita sociale, in occasione dei 150 anni dell’Unità d’Italia, abbiamo visitato i luoghi verdiani: la gita è riuscita molto bene e con piacere siamo stati accompagnati da un buon numero di giovani che partecipano con entusiasmo a alle nostre iniziative “. Giulio Zignani

IL PROBLEMA DEL TELERISCALDAMENTO

4.1.2012 Soresina- Nelle strategie di diversificazione e sviluppo delle attività aziendali dell’Aspm ( Azienda servizi pubblici municipalizzati ). si inquadra il progetto di costruzione di un impianto di cogenerazione a gas metano e teleriscaldamento che è stato studiato in una dimensione adatta per una piccola realtà locale come quella soresinese. Si tratta, come noto, di un progetto che prevede una centrale di produzione, alimentata a gas metano, posizionata fuori dalla città, da 5 MW di potenza elettrica e 12 MW di potenza termica, ed una rete di distribuzione di energia termica (acqua calda) per il teleriscaldamento di una parte della città. L’impianto produrrà ogni anno circa 25 milioni di kWh di energia elettrica e 18 milioni di kWh di energia termica. Oltre ai vantaggi energetici ed economici, tale sistema di produzione cogenerativa e di teleriscaldamento consentirà di ottenere benefici ambientali, in termini di riduzione di inquinanti, a livello globale, come emissioni evitate, e di minori ricadute al suolo di prodotti della combustione, per l’eliminazione di numerose caldaie poste in città e la loro sostituzione con un’unica centrale di produzione, posta fuori città, ad alta efficienza energetica e telecontrollata in continuo. Giulio Zignani

CONCERTO BANDISTICO PER IL 55°AVIS

In occasione delle celebrazioni del 55° anniversario di fondazione la Sezione AVIS di Soresina ha organizzato nella Piazza del Comune nella serata di sabato 9 giugno p.v. alle 21 un concerto per tutta la cittadinanza con la partecipazione gratuita della locale Banda musicale “Igino Robbiani” diretta dal M° Alessandro Bertola. La manifestazione è patrocinata dal Comune di Soresina che proprio quest’anno festeggia il 50° di Soresina città La Sezione AVIS di Soresina nasce il 23 febbraio 1957 la dodicesima della Provincia di Cremona. Sotto la presidenza del noto professionista locale Edoardo Cella cinquantacinque soresinesi guidati dal responsabile sanitario Francesco Belloni si impegnarono a donare il proprio sangue. Dalle due stanze presso l’ospedale di Soresina a seguito delle crescenti necessità logistiche ci trasferimmo, nel 1970, nella sede di Via Barbò. I donatori erano aumentati considerevolmente e con essi anche l’apparato amministrativo che ne era diretta conseguenza. Nel 1981, l’amministrazione Comunale, ci mise a disposizione i locali di Piazza Marconi dove continuiamo a gestire l’unità di raccolta presso la quale attualmente effettuano le donazioni anche gli avisini di Trigolo e San Bassano. Nel 2007 in occasione delle celebrazioni del cinquantesimo anniversario di fondazione la sezione viene intitolata al Prof. Vittorino Gazza, uomo di straordinaria cultura, coerenza ed integrità già Presidente della nostra sezione per molti mandati nonché Presidente Provinciale per oltre vent’anni. Siamo oggi arrivati a più di mezzo secolo di vita,

ANNALISA TONDINI SU PILLOLE DI SORESINA

“150 anni di storia insieme “-Annalisa Tondini, una delle principali autrici del libro “150 anni di storia insieme a Soresina”, commenta le fortune di questa pubblicazione, che ha il suo epilogo in ” Soresina in pillole “: ecco quanto ci ha dichiarato la dottoressa Tondini : ” Si tratta di un progetto audace nato dall’entusiasmo di diverse realtà che si sono unite per celebrare il centocinquantesimo dell’Unità d’Italia. Realtà battezzate SoresinArteSpettacolo perché non doveva prevalere l’una o l’altra associazione aderente al progetto, ma l’evento e la sue finalità celebrative, divulgative e anche benefiche. Un’idea e un’opportunità, allo stesso tempo, per essere protagonisti e non solo spettatori delle tante celebrazioni organizzate. Protagonisti dell’evento teatrale che ha aperto il sipario, lo scorso 4 e 5 novembre, sullo sforzo unanime e condiviso di diverse associazioni del territorio sotto la guida del regista Giovanni Bolzani. Sul palcoscenico Patrizia Sudati e i suoi video dedicati alla lirica, Teatro “Enzo Chiroli”, Amici del Teatro “Franco Arcari”, A.S.D. Arte Danza e Movimento, A.S.D. Fortes in Bello, Dance of Life, Fit-Ball Center, Danzarte, Coro Psallentes, Operazione Musical. Ogni gruppo ha interpretato, secondo il proprio sentimento, il tema dell’Unità d’Italia, contribuendo così a dare un valore aggiunto al copione storico di Luigi Bisicchia dei tre Risorgimenti che ha ricordato, attraverso la lettura dei gruppi teatrali, i tanti passaggi fino all’Unità d’Italia e alla più recente attualità. Lo spettacolo è stato poi riproposto anche per i ragazzi dell’Istituto Comprensivo Giacomo Bertesi, rivisto e corretto, come prosa abbinata ad un concerto. Protagonisti questa sera per la presentazione del volume “150 anni di storia insieme a Soresina”: un catalogo dell’evento teatrale, un’opera dedicata alla musica, alla storia dell’arte, alla storia economica, agricola e sportiva, ma soprattutto una raccolta di fatti tra “il sacro e il profano” (storia, cronaca, religione, sport, politica, arte, folklore) che va dal 1861 al 2011. Un modo curioso, anche se non esaustivo per ricordare, in parallelo alla storia nazionale, centocinquant’anni di storia locale. Una raccolta di fatti che Emilia Cominetti, Alberto Previ, Gian Paolo Mainardi, Luca Castelli, Maurizio Zanibelli, Giulio Zignani, Daniele Merli e Rinaldo Vezzini hanno generosamente prestato al progetto e la cui collazione è avvenuta in ordine rigorosamente cronologico, unica chiave di lettura equa e giusta. Chi infatti avrebbe potuto decidere cosa è più importante, se il furto di foglie di gelso o il ritorno delle campane, se i quattro titoli mondiali della Ravanelli o la Gilbertina Basket campione nazionale del CSI, se i bombardamenti del 1945 o i garibaldini soresinesi morti per l’Unità d’Italia? Nessuno se non la storia stessa che ha decretato, con la sua inflessibilità temporale, cosa sta prima e cosa sta dopo. E ancora, una raccolta di fatti sicuramente parziale dovuta alla sensibilità dei singoli autori che hanno fatto la cernita delle notizie da inserire nella pubblicazione e poi al tempo, tiranno, che non ha consentito ulteriori approfondimenti. D’altra parte, lo abbiamo appena detto, la storia è inflessibile nei suoi tempi e il Centocinquantesimo dell’Unità d’Italia non poteva certamente essere spostato. Una raccolta certamente fatta con l’intento di lasciare qualcosa di tangibile e duraturo ai soresinesi, segno dell’impegno per celebrare l’Unità d’Italia. Nulla di nuovo però – non era questo l’obiettivo della pubblicazione, anche se qualche sorpresa non mancherà – ma una rilettura della storia di Soresina più agile rispetto ai tanti e voluminosi, pur se autorevoli, libri scritti. Un almanacco, anzi delle pillole come amabilmente le abbiamo battezzate, da scorrere così da riportare alla memoria la Soresina di ieri e poter vedere – dico vedere perché anche le fotografie hanno la loro parte in questa pubblicazione – che Soresina non è mai stata al margine, ma al centro della storia di questi centocinquant’anni, anzi ha contribuito a scriverla … a volte con il sacrificio della vita, a volte con la vittoria, a volte con una storiella assunta a fatto di cronaca. A voi leggere questi centocinquant’anni di notizie e trovare tutte queste sfaccettature. 1) Se l’aspettava tanto interesse per “Soresina in pillole”? E perché? I soresinesi hanno sempre dimostrato interesse per “i propri fatti”. Credo che il successo di “150 anni di storia insieme a Soresina” stia proprio in questo, aver raccontato i fatti di Soresina attraverso le persone che li hanno realizzati. Fatti ridotti a pillole e dunque agevoli da leggere, in diverse occasioni corredati da immagini storiche ed evocative. 2) Tante sono le notizie in 150 anni condensati nella storia soresinese. E’ stato difficile la scelta e come si è proceduto a fare una così complicata selezione? Tutte le scelte sono difficili. Non nascondo un certo imbarazzo nel dover “censurare” autori noti al pubblico soresinese e di indubbio valore. Senza dubbio, però, la prima cernita l’hanno fatta direttamente gli autori, in base alla loro sensibilità e alle loro ricerche, mandando una selezione di autori. “150 anni di storia insieme a Soresina” non è “un’enciclopedia”, dunque non è un volume esaustivo, ma è sicuramente una raccolta di fatti ben documentati e piacevoli alla lettura. 3) Ma lei si è già chiesto, in una momentanea, fantastica metamorfosi, quale personaggio della storia soresinese vorrebbe essere? Più che un personaggio del passato, vorrei poter vivere alcuni momenti del passato e dunque poter, a piacimento, tornare indietro nel tempo e poi tornare avanti. Ad esempio, nel 1894, avrei voluto essere tra gli spettatori della querelle, sicuramente anche piuttosto comica, tra le due bande cittadine, costituite dalle Società di Mutuo Soccorso operaia laica e cattolica. Una situazione da don Camillo e Peppone. 4) Potrà avere un seguito la storia di Soresina, rapportata al presente? La storia contemporanea è senza dubbio la più difficile da scrivere. Io personalmente poi trovo più affascinante il passato – scovare eventi poco o per niente conosciuti, oppure riportare alla memoria fatti rilevanti che da troppo tempo non sono trattati – ma, a costo di sembrare banale: “Mai dire mai … in fondo ogni girono nasce un nuovo progetto”. Giulio Zignani

SPORT CULTURA CON I PREMIATI

SORESINA GSC “Gruppo Sport & Cultura” Aldo e Mario Maietti a.m. ————————————————– Albo d’oro (1988-2011) 24 edizioni Edizione Anno Elenco Premiati Motivazione 2011 Soresinese dell’anno: ALFREDO AZZINI Fonte dinamica volontaria, organizzativa e creativa di eventi culturali per la città di Soresina Segnalazione: LUIGI ILLUSTRE Maresciallo Comandante della Stazione Carabinieri di Soresina L’eccezionale contributo alla sicurezza nei confronti della città di Soresina Segnalazione: ANTONIO LACCHINI Il contributo volontario e organizzativo nei confronti dell’AVIS, del “Soffietto” e dei Leoncini Segnalazione: ANGELO PIANTA Per l’opera di volontariato verso il prossimo con L’A.N.M.I.L Segnalazione: ANNA TRIBOLDI Fonte integrante di aiuto morale e culturale verso il prossimo con la “Fondazione Cecilia” Segnalazione: AMBRA CASETTI BISSOLOTTI Con “MEDeA” espressione e supporto della vita nei momenti delicati Premio speciale della giuria: AMBROGIO BOIARDI Alla memoria Trascinatore dei giovani del Sirino e dei volontari per Ariadello Premio speciale della giuria: MARIA TERESA PERRELLA Alla memoria Per l’aiuto volontario alla fondazione Zucchi e Falcina, alla Parrocchia e alla chiesa di S. Rocco Premio speciale della giuria: ALLA COMUNITA’ DELLE SUORE DI MARIA BAMBINA DI SORESINA Per il supporto educativo alle tante generazioni soresinesi, un grazie interpretato dalla cittadinanza Premio speciale della giuria: CLAUDIO FONTANA Fonte soresinese di giornalismo al servizio della comunità televisiva Premio speciale della giuria: MAURO GRASSI Motivazione riportata sulla targa consegnata a Mauro Grassi da parte della Gilbertina: Il basket Una lunga carriera Una grande passione Un grande amico Un grosso grazie a MAURO GRASSI USD Gilbertina 2010 Soresinese dell’anno: VITTORIO BOLDRIGHI Fonte trascinante per la vita del prossimo. Infaticabile cuore promotore di Soresina soccorso ONLUS Segnalazione: ANNA PILLA Lo sviluppo della cultura nel mondo soresinese Segnalazione: GILBERTO RIVOLA Il motore virtuale soresinese su internet Segnalazione: GIANCARLO FERRARI Campione provinciale di ciclismo. La bandiera soresinese della 2 ruote Segnalazione: CATERINA ROSSETTI DOLERA Fonte di vita morale e materiale nella solidarietà e aiuto del prossimo Segnalazione: EMILIO CARRA Fonte di successi sportivi nel mondo del judo Encomio alla stampa: GIORGIA FRUSCONI La notizia soresinese espansa nel mondo giornalistico Premio speciale della giuria: PIERO SOLZI L’esistenza dedicata a tutto il basket soresinese Segnalazione: GRAZIANO TRIBOLDI Una vita dedicata alla Parrocchia di San Siro Premiazione speciale: DON LUIGI PARMIGIANI Parroco di Soresina Premiazione speciale: SUOR LUCIA BETTONI Oltre 25 anni di scuola Immacolata e grest Premi speciali correlati: USD GILBERTINA BASKET ESORDIENTI Campioni provinciali di Basket Premi speciali correlati: ASK VOLLEY GILBERTINA FEMMINILE 3° Classificata Campionato juniores 2009 Soresinese dell’anno: LANDI GIUSEPPE E MARTINELLI FRANCESCO Portatori della promozione AVIS Soresina. Fonte di vita nel dono del sangue Segnalazione: WALTER ZANGANI Immane fonte di vita della SPSS Ravanelli Campione del mondo Segnalazione: BONO MAURIZIO 25 anni dopo un click. Fondatore e trascinatore del foto club “il Soffietto” Segnalazione: EMILIO BOSCHETTI Il grande apporto nella ginnastica degli adulti nella Gilbertina Segnalazione: DON LUCIANO MASSARI L’educazione e l’inserimento nel sociale dei giovani all’oratorio Sirino Segnalazione: DIRIGENTI E ACCOMPAGNATORI SETTORE GIOVANILE U.S. SORESINESE CALCIO L’impegno profuso verso i giovani calciatori Premio speciale della giuria: CALOGERO LA VERDE Alla memoria Presidente e e fonte di vita dell’ANMIG Premio speciale della giuria: FRANCESCO SOMENZI Alla memoria Fulcro indelebile delle bocce soresinesi Encomio alla stampa: FAUSTA MORONI Telesolregina Po fonte divulgatrice di cultura soresinese provinciale e nazionale Encomio allo sport: DR. SECONDO TRIBOLDI Per aver portato la Vanoli Gruppo Triboldi Soresina negli alti fasti d’Italia con la promozione in serie “A” Premiazione speciale: DAVIDE PALA Per aver fatto vivere in diretta la promozione della Vanoli Gruppo Triboldi in serie “A” 2008 Soresinese dell’anno: MAURO SAGRESTANO L’inserimento e l’evoluzione dei giovani nello sport giovanile Segnalazione: SORESINA SOCCORSO ONLUS L’associazione benemerita soresinese al servizio dell’Umanità Segnalazione: LA CUNGREGA DEI RUSTIC L’arte culinaria al servizio benefico Segnalazione: FAM. BRUNO ROSSETTI E ANITA ALBERTI Una vita col cuore in mano al servizio del santuario di Ariadello Segnalazione: SERGIO DRAGONI Una vita di calcio al servizio dei bambini Segnalazione: ROBERTO DELLANOCE Promotore di sviluppo dell’arte a Soresina Premio speciale della giuria: ROMOLO FORESTI Il ricordo di un grande amico arbitro Premio speciale della giuria: VALENTINA FIORI Il volontariato per Ariadello Premio speciale della giuria: LINA ALBERTI Un servizievole amore per Ariadello Premiazione speciale: GILBERTINA STEDA Vincitrice del campionato di promozione di basket Premiazione speciale: ENNIO DEL BUE Premiato dai suoi atleti Premiazione speciale: GINO GRASSI Premiato dalla società come Capitano Premiazione speciale: DAVIDE PALA Premiato per la Gilbertina Steda dall’Amministrazione Comunale Premiazione speciale: ASK VOLLEY FINIM 3 Vincitrice del campionato di pallavolo promossa in “C” Premiazione speciale: ASK VOLLEY Premiata dall’amministrazione comunale 2007 Soresinese dell’anno: AVIS “VITTORINO GAZZA” SORESINA Il dono del sangue simbolo di continuità della vita Segnalazione: ASS. NAZIONALE DEL FANTE DI SORESINA Nel 40° anno di attività Segnalazione: BANDA IGINO ROBBIANI Il mondo in musica soresinese Segnalazione: LEO CLUB SORESINA Giovani leoncini sempre pronti al sociale Segnalazione: LUCA GOFFREDI Il mondo fatto con la vela Segnalazione: PAOLO OTTINI Un campionato italiano con la pistola in mano Segnalazione: ASK VOLLEY La volley soresinese Segnalazione: LAURA NICOLINI La rappresentanza soresinese in Italia del Volley Premio speciale della giuria: GIUSEPPINA MOSCHENI La cura della chiesa di Santa Croce Premio speciale della giuria: ANGELA LOSI Il catechismo insegnato alle dinastie Premio speciale per la stampa: STEFANO SAGRESTANO Corrispondente de “La Provincia” Encomio alla stampa: ROBERTO FONTANA La vita in diretta con una TV locale Encomio alla stampa: FAMIGLIA MAIETTI 20 anni di premio Soresinese dell’anno poi girato al Gruppo Sport & Cultura Soresina 2006 Soresinese dell’anno: DAVIDE PALA L’uomo che unisce lo sport e la cultura verso i giovani del Sirino Segnalazione: ETTORE SPINETTA Quel calcio del ’76 e del basket di oggi Segnalazione: LUIGINA ROSSI GALLI Fonte di vita per la terza età Segnalazione: GIUSEPPE PILLA Energia costruttiva per far vivere la gente Segnalazione: SARAH TRIBOLDI Ljurong un libro per l’UNICEF Segnalazione: VITTORIO LAVELLA Campione con i cani Segnalazione: ANGELO MAINARDI Il discobolo d’oro soresinese Premio speciale della giuria: GIANFRANCO DRAGONI Alla memoria Encomio alla stampa: GIULIO ZIGNANI Fonte indelebile di stampa soresinese Encomio alla stampa: ANNALISA TONDINI La stampa per la parrocchia Encomio allo sport: VANOLI GRUPPO TRIBOLDI SECONDO TRIBOLDI La A2 raggiunta Premi speciali: ANGELO MAIETTI Gruppo Sport & Cultura Premiato dall’Amministrazione Provinciale per il contributo dato alla città di Soresina 2005 Soresinese dell’anno: AIDO ASSOCIAZIONE ITALIANA DONATORI ORGANI Il dono altruistico verso il prossimo Segnalazione per lo sport: ILARIA CANEVARI Un’incetta di medaglie nel nuoto Segnalazione per lo sport: RUNNING CLUB SORESINA Il gruppo podistico masticatore di chilometri Segnalazione per lo sport: PEDALE SORESINESE L’onore ciclistico della città Segnalazione per la cultura: FAMIGLIA GINIPERO Sempre pronta nell’aiuto del prossimo Segnalazione per la cultura: DON PAOLO TONGHINI Un prete al servizio della comunità e dell’oratorio Encomio allo sport: S.S.P.S SORESINESE RAVANELLI TRABUCCO Vincitore del campionato del mondo Encomio allo sport: U.S. GILBERTINA 60° anno di esistenza di sport oratoriano Encomio alla stampa: ANGELO TELLI L’arte di far nascere la cultura soresinese tramite la stampa Encomio alla stampa: ROBERTO PAGLIARI Far vivere la città in televisione Premi speciali: SOLZI PIERO, BENIGNO COMOTTI, LILIANO OTTINI, LILIANO GRASSI, FERNANDO COMINETTI, BEPPE COGROSSI E TARCISIO BRAMBILLA Campioni Italiani di basket del CSI 1955 Premi speciali: ANGELO MAIETTI Premiato dalla Amministrazione Comunale di Soresina per i 18 anni della fondazione del premio “Sport & Cultura” 2004 Soresinese dell’anno: FERNANDO GHIMENTON Promotore e trascinatore del timone avisino, fonte basilare dell’avis soresinese Segnalazione per lo sport: LAURA FILIPAZZI “Soffio di vento” che tiene alto il nome di Soresina nello sport minore Segnalazione per lo sport: FRANCESCO BERTOLASI Macinatore di chilometri con pettorale soresinese Segnalazione per lo sport: STEFANO DEFENDI Il pescatore che mette Soresina sul tetto del mondo Segnalazione per la cultura: PEPPINO DEI SALARI Una vita poetica per Soresina Segnalazione per la cultura: LUIGI TALAMONA La biligornia di un poeta nostrano Segnalazione per la cultura: MONASTERO DELLA VISITAZIONE La presenza silenziosa e discreta nel cuore di Soresina Premio speciale della giuria: MAGICO BASKET Grandi valori di vita nel basket per i diversamente abili Premio speciale della giuria: MASSIMO ROSSI La spontaneità sportiva nel diversamente abile Encomio alla stampa: LIA CASTELVECCHIO Giovane e dinamica fonte espansiva di cronaca locale Encomio alla stampa: InPRIMAPAGINA Il costante sviluppo giornalistico dei fatti al servizio della comunità Encomio alla stampa: TELESOLREGINA LODI CREMA TV Una redazione costante sportiva e culturale del senso informativo. Fonte d’etere del nostro territorio 2003 Soresinese dell’anno: S.P.S.S. RAVANELLI Campione del mondo di pesca sportiva ISTITUTO COMPRENSIVO BERTESI Scuola certificata ISO 2001 Segnalazione: MARIA ROSA MAZZOLARI COLLA Un rene donato Segnalazione: FABIO GERMANA’ BALLARINO Sventato rapimento di un bambino Segnalazione: PATRIZIA RONCHIS Sventato rapimento bambino con Ballarino Segnalazione: TEN. BATTISTA MANZELLA Sventato rapimento di una bambina Segnalazione: LAURA SIVALLI Tempo libero per l’handicap Segnalazione: FAMIGLIA CANEVARI ROBERTO Una famiglia campione Premio speciale della giuria: GIANLUIGI BRANZONI Alla memoria Premio speciale della giuria: RINA PAGLIARI Alla memoria 2002 Soresinese dell’anno: BRUNO ASSIRATI Il volontariato per l’AIL Segnalazione: Comitato organizzatore “TORNEO SIVALLI” Un torneo giovanile di lungimiranza Segnalazione: GIORGIA DENTI Campionessa europea di ginnastica artistica Segnalazione: FELICE RESMINI Podista soresinese dalle lunghe marce Segnalazione: COMPAGNIA TEATRALE “ROMEO SORINI” La fedeltà soresinese del teatro Segnalazione: RINALDO VEZZINI Per il libro sul tempietto “Antiquitus erat” Segnalazione: CESARE PIAZZI Per il libro “Da Soresina a Mosca con amore”, viaggio con la Fiat Topolino B Premio speciale della giuria: SILVIO SPOTTI Alla memoria Premio speciale della giuria: FAUSTA MORONI L’impegno nel sociale 2001 Soresinese dell’anno: TAMOIL GRUPPO TRIBOLDI Vincitrice del campionato di B2 Segnalazione: MARIANA BERETTA E AGNESE MOSCONI “Un canestro che aiuta” Segnalazione: EMANUELE DORATI L’aiuto al prossimo Segnalazione: ANGELO LANDI Sviluppo culturale soresinese Segnalazione: AZZINI DOTTOR EUGENIO Il salvataggio della vita altrui Segnalazione: TELESOLREGINA LODI CREMA TV Lo sviluppo culturale e sportivo nell’etere Segnalazione: VOLLEY BALL 2000 Vincitrice del campionato di promozione Premio speciale della giuria: NICHETTI LORENZA GUGLIANDOLO Per l’attività promossa nella San Vincenzo Premio speciale della giuria: MARIA MARINI TRIBOLDI Alla memoria 2000 Soresinese dell’anno: FAMIGLIA CAV. PIETRO TRIBOLDI – GILBERTINA CALCIO A 5 – Segnalazione: GRUPPO AMICI DEL TEATRO Il teatro fatto in casa Segnalazione: ERINIO PINI L’universo nella specola Segnalazione: ATTILIO SOLZI E PAOLA GALLI Le foto ai medici senza frontiere Segnalazione: LUCIANO BOLZONI L’altruismo per Chernobil Segnalazione: MIRO OTTONELLO Una vita per il ciclismo Premio speciale della giuria: GIUSEPPINA MANCASTROPPA L’impegno morale e materiale per la parrocchia di San Siro Premio speciale della giuria: CATERINA ROSSETTI Cuore sincero di aiuto per il prossimo 1999 Soresinese dell’anno: ENNIO MARCARINI Le bocce al femminile ENZO GALLI Solidarietà nell’alluvione Segnalazione: SECONDINO MONFERRONI La rinascita nello sport Segnalazione: BRUNO ROSSI Il giudizio arbitrale Segnalazione: GRUPPO ANTROPOLOGICO SORESINESE Per il volume “Filande soresinesi” Segnalazione: DR. ERNESTO LOCATELLI Il viaggio in comitiva Segnalazione: FRANCA GRASSI BORELLI Un’eredità da ricordare Premio speciale della giuria: DAVIDE PALA Il mondo del calcio a 5 1998 Soresinese dell’anno: GIORGIO ARMELLONI L’amore per Soresina sui quadri CRISTINA CROTTI Lo sviluppo del basket al femminile Segnalazione: CAV. PIETRO TRIBOLDI Fondazione Cecilia Segnalazione: AIDO – Segnalazione: RASSEGNA TEATRALE “ROMEO SORINI” – Segnalazione: ORGANIZZAZIONE GARE IPPODROMO – Premio speciale della giuria: AVE BONALDI Alla memoria 1997 Soresinese dell’anno per la cultura: ALBERTO PREVI Amore e cultura soresinese nella semplicità di essere Soresinese dell’anno per lo sport: FRANCO BONO Campione di sport come di vita Segnalazione: FONDAZIONE AIUTIAMOLI A VIVERE L’aiuto ai bambini di Chernobyl Segnalazione: MAURO AGAROSSI L’emblema del basket femminile Segnalazione: GIUSEPPE FERRARI Nel nome del basket maschile Segnalazione: MARCO FERRARI Campione del mondo di pesca sportiva Segnalazione: ENZO CHIROLI Commediografo e fondatore della lega tumori “Giuliana Ciboldi” Segnalazione: LUCIANO GALLI (CIANO BERTÖL) Per il volume “Tèra Suresinesa” Segnalazione: IL SOFFIETTO L’attimo bloccato nell’immagine Segnalazione: ARNALDO VAILATI Alla memoria Segnalazione: TELESOLREGINA L’immagine sul territorio Segnalazione: MASCHERE DEL TEATRO SOCIALE Il servizio gratuito per la comunità Premiazione collaterale: TUTTA LA SQUADRA GIOVANILE DEL BASKET “D” SORESINA – Premiazione collaterale: TUTTA LA SQUADRA DI SERIE “C” FEMMINILE “D” SORESINA – Premiazione collaterale: TUTTA LA SQUADRA DI SERIE “C” MASCHILE U.S. SORESINESE – Premiazione collaterale: GRUPPO TRIBOLDI Menzione e commemorazione di Alberto Andenna 1996 Soresinese dell’anno: SILVIO SPOTTI Attraverso il lavoro valorizza il patrimonio artistico locale MEMORIAL GIOVANNI DANIELI Elia, Renato, Flavio ed Ernesto trascinatori di giovani per il calcio Segnalazione: LEGA TUMORI SORESINA La sconfitta del male del secolo Segnalazione: FIORENZO ALBERTINI L’educazione attraverso il calcio Segnalazione: PENSO POSITIVO Sprono di attività attraverso il cittadino Segnalazione: VOLONTARI DI SAN SIRO Fonte di vita al sostegno di tutti Premio speciale della giuria: SERGIO MORANDI Alla memoria Premio speciale della giuria: SEVERINO GINIPERO Alla memoria 1995 Soresinese dell’anno: GIANNI BRENA Il rilancio culturale della città U.S. GILBERTINA Cinquant’anni ma sempre giovane Segnalazione: OMINO DI VETRO Assistenza ai portatori d’handicap Segnalazione: FRANCO TIRLONI Per il volume “La Gilbertina compie 50 anni ma è sempre giovane” Premio speciale della giuria: F.B.C. ARIADELLO Vincitrice di due campionati consecutivi di calcio 1994 Soresinese dell’anno: PRO LOCO SORESINESE Lo sviluppo culturale della città U.S. GILBERTINA L’impegno e la formazione del giovane attraverso lo sport Segnalazione: ENRICA CAFFI RUBINI Campionessa europea e vice campione del mondo di tiro all’elica Segnalazione: BENEDETTO MORTINI Lo sviluppo del basket soresinese Segnalazione: COMITATO ORGANIZZATORE “MEMORIAL PREVI” La storia delle macchine Premio speciale della giuria: CAV. GIUSEPPE MAINARDI Alla memoria 1993 Soresinese dell’anno: CASSA RURALE ED ARTIGIANA E ROBERTO CABRINI Per il volume “Soresina dalle origini al tramonto dell’Ancien regime” A.S.P.M. E PAOLO MAINARDI Per il volume “La luce della rezza” U.S. SORESINESE CALCIO Vincitrice campionato di promozione U.S. SORESINESE BASKET Promozione in serie “C” Segnalazione: IVALDA STANGA Poetessa soresinese vincitrice di diversi concorsi Premio speciale della giuria: Rag. MORGANI Alla memoria 1992 Soresinese dell’anno: CASSA RURALE ED ARTIGIANA DI CASALMORANO L’impegno morale materiale e divulgativo in tutti i tipi di cultura Segnalazione: VIRGILIO FIAMENI Una vita per lo sport Segnalazione: RAMONA GHIDONI Campionessa regionale di atletica Segnalazione: AMICI DEL TEATRO L’arte nella commedia Premio speciale della giuria: NINO PREVI – ALLA MEMORIA Moto e macchine d’epoca 1991 Soresinese dell’anno: S.P.S.S. RAVANELLI Campione del mondo di pesca sportiva VOLONTARI DEL SOCCORSO L’opera al servizio del malato Segnalazione: WALTER VEZZINI La foto architettonica per San Siro Segnalazione: GINA PAGLINI CATTANEO I propri mezzi per il malato Segnalazione: SEVERINO GINIPERO Un’ambulanza per la comunità 1990 Soresinese dell’anno: PROF. VITTORINO GAZZA Per il volume “Il mio Sirino” Segnalazione: KONTATTO Un giornale fatto in casa Segnalazione: GIULIANO BERNUZZI Lo sviluppo della cultura locale Segnalazione: AVIS SORESINA La cultura morale in primo piano 1989 Soresinese dell’anno: PROF. ROBERTO CABRINI CASSA RURALE ED ARTIGIANA CASALMORANO GRAFICHE ROSSI Per il volume “La chiesa prepositurale di San Siro” 1988 Soresinese dell’anno: GIORGIO ARMELLONI e LUCIANO GALLI (CIANO BERTÖL) Per il volume “Soresina a tratti di china”

OROLOGIO GUASTO

zze

MARTEDÌ 29 MAGGIO 2012

ANCORA GUASTO L’ OROLOGIO
8.9.2009 ANCORA GUASTO L’ OROLOGIO DELLE POSTE LE PROTESTE DELLA GENTE
Non c’è bisogno di controllare quale ora segnino gli
orologi pubblici di Soresina: da anni è entrato in
vigore, al posto dell’ora legale o solare, un nuovo
tipo di orario, l’orario del meridiano soresinese,
delle lancette assorte in contemplazione dell’eterno
presente, come in un racconto surreale di Borges o in
un di Salvator Dalì, con la differenza che il
meccanismo resiste, non si scioglie.
Un quarto alle due, da anni, invariabilmente, sotto il
sole e la pioggia, la neve e la grandine, d’estate e
d’inverno, all’alba e al tramonto, sempre un quarto
alle due, di quale giorno non si sa. La fissità
dell’orologio delle Poste, in via Barbò, non è mai
stata turbata, in un paio di lustri, nemmeno dal
trasloco delle stesse Poste in via Caldara, ma neanche
dall’inopinato ritorno delle Poste da via Caldara a
via Barbò.
Nel frattempo le Poste sono sempre più spa, ma anche
l’amministrazione comunale da rossa e bianca è
diventata verde e nera. Tutto è successo a un
quarto alle due. Il Comune, con l’amministrazione
provinciale, ha fatto in tempo a costruire un
sovrappasso sulla ferrovia, poi una serie di cinque
rotatorie, Soresina da allora pullula di sguardi
venuti da altri continenti, tutti stupiti come gli
autoctoni.
L’ora vale per tutti, da qualunque Paese provenga, per
il ricco come per il povero. E’ sempre un quarto alle
due, qualunque cosa succeda. Forse c’è un messaggio
implicito (“Non è mai troppo tardi” oppure “Non è mai
troppo presto”), un significato ci sarà pure. Un
avvertimento di carattere teologico, una citazione del
libro di Qoèlet (“Nulla di nuovo sotto il sole”).
Qualcuno per la verità ha chiesto spiegazioni agliimpiegati postali ricevendo l’inesorabile risposta:
“L’orologio non è di nostra competenza”.
Infatti la proprietà è del Comune. Curiosamente non
arrivano proteste in municipio.
Pare che i soresinesi si siano assuefatti. Ma chi sta
peggio è un’anziana signora, notata alcuni giorni fa
regolare il proprio orologio su quello di via Barbò.
Se questo è il destino, ci sarà tempo per tutti.PAOLO ZIGNANI

LE CELEBRAZIONI PER I 50 ANNI DI SORESINA CITTA

Da cinquant’anni Soresina è città Sono iniziate le celebrazioni dedicate all’ anniversario dei 50 anni di Soresina città. Sono previsti in Giugno concorsi letterari, mostre fotografiche, premio sport cultura,in luglio i venerdì d’ estate, in ottobre la commemorazione ufficiale con spettacolo teatrale e conferenza sull’ arte oltre alla presentazione del libro sullo sport soresinese di MAURIZIO ZANIBELLI, CONFERENZA SULL’ ARTE SORESINESE DEL GRUPPO SAN sIRO, IN SETTEMBRE MOSTRA DI FEDERICA GALLI, IN DICEMBRE CONCERTO BANDA DI FINE ANNO E MOSTRA DI LEONE lODI. Rinordiamo che nel 1962, a ricostruzione terminata, Soresina fu insignita del titolo di città dal Presidente della Repubblica Antonio Segni “per l’operosità della sua gente, le virtù di tanti suoi figli, il fervore delle sue iniziative civiche, benefiche ed economiche. In occasione dei 50 anni di Soresina città, che ricorrono il prossimo 27 ottobre 2012, sono già in cantiere alcune iniziative, destinate alle scuole, per rendere partecipi gli studenti di questo “anniversario”. Le anticipiamo. Maggiori dettagli possono essere chiesti presso la Biblioteca Pubblica Comunale “Roberto Cabrini” e presso tutte le scuole. Concorso letterario “La poesia racconta la mia città”, concorso di poesia rivolto alle scuole Media e Superiore. Concorso di murales “Soresina e lo sport”, concorso riservato ai giovani. I disegni migliori saranno poi trasformati in murales lungo la recinzione dello Stadio Comunale.La proclamazione ufficiale d Soresina Città è ricordata dalla lapide commemorativa alla parete centraledello salone del palazzo comunale. L’origine del nome della città risale al periodo medioevale, anche se non è conosciuto con esattezza il significato del toponimo: a questo proposito si intrecciano testimonianze storiche e leggendarie, che attribuiscono la fondazione del luogo al vescovo San Siro, alla via selciata che univa Crema a Cremona (Silicina), alla posizione sopraelevata del paese, o alla esclamazione di una donna scampata ad una terribile pestilenza: quest’ultima versione, tradizionale e popolare, trova espressione grafica nello stemma comunale, in cui è ritratta una figura femminile e un’iscrizione che recita: “Sol Regina”. Da quest’ultima versione deriva anche lo stemma della Città che vede raffigurata nel coronato scudo centrale una donna che con una mano regge un drappo in cui appare la scritta “Sol Regina” e con l’altra un castello di cui non si è mai trovato traccia ma che si può interpretare come simbolo di luogo o Città. Soresina viene citata per la prima volta in un documento dell’anno Mille, in cui è menzionato l’acquisto di alcuni possedimenti a “Surrecina” da parte di Usberto, vescovo di Cremona. Ma bisogna arrivare all’ epoca jn cui l’esercito francese, con a capo Napoleone Bonaparte, occupò l’Italia settentrionale, che i soresinesi risollevarono la testa, accoglieendoli come liberatori e Soresina, che fece parte prima della Repubblica Cisalpina e poi del Regno d’Italia, diede un notevole contributo alla causa del Risorgimento, e non pochi di loro parteciparono alle guerre d’Indipendenza e alla Spedizione dei Mille. Dopo la proclamazione del Regno d’Italia e la raggiunta unità nazionale, per Soresina , di fatto già considerata città,iniziò una nuova era di lavoro e prosperità. Nel 1863 fu costruita la linea ferroviaria Treviglio – Cremona, integrata nel 1914 dalla linea locale per Soncino, successivamente prolungata verso Cremona (1926) e Rovato (1932)[3]. Nei due conflitti mondiali (1915-1918 e 1940-1945) Soresina diede prova della sua generosità con le opere di assistenza e beneficenza ai militari dislocati sui vari fronti. Il secondo dopoguerra fu particolarmente duro per la città, colpita nelle sue principali attività industriali e commerciali e impossibilitata a dare occupazione alla sua esuberante massa di lavoratori. Giulio Zignani Pubblicato da juventus a 21:24 0 commenti